Farmazone
Carrello vuoto
Registrati gratuitamente | Dati dimenticati? | Accedi

IN EVIDENZA

9 pezzi

€ 3,10  -36,7%

Disponibile

€ 7,49  -5,2%

1 pezzo

€ 13,50  -40,5%

Disponibilità limitata

€ 12,72  -20%

INFORMAZIONI E ARTICOLI

Troppo sole fa male?
Esporsi si ma con cautela
Il bagno di sole produce una sensazione di benessere psicologico legato alla liberazione di serotonina.

L’arrivo della bella stagione, l’allungamento delle giornate, l’innalzarsi delle temperature facilita l’esposizione alle radiazioni solari. Il bagno di sole produce una sensazione di benessere psicologico legato alla liberazione di serotonina, rafforza il tessuto osseo per aumentata sintesi di Vit. D, garantisce la tanto desiderata abbronzatura migliorando l’andamento di alcune patologie cutanee come l’acne, la psoriasi e l’eczema se l’esposizione è adeguata.

D’altra parte è conosciuta la relazione tra colore della cute e la capacità fotoprotettiva (minore nei soggetti chiari se rapportata a individui più scuri) nei riguardi di effetti acuti (l’eritema, scottature, riduzione difese immunitarie, fotodermatiti e peggioramento di malattie cutanee come lupus erimtematoso, herpes simplex vitiligine, fotocheratocongiuntivite) o cronici (invecchiamento cutaneo, l’elastosi solare, cataratta e tumori cutanei) all’esposizione solare.

Nella lotta alle neoplasie, lo stile di vita e i vizi dei primi vent'anni sono importanti nel rendere suscettibile l’individuo a possibili tumori cutanei. Le ustioni solari ripetute, tra i 5 e i 18 anni è ormai provato, aumentano il rischio di melanoma dell’età adulta.

E' importante, quindi, conoscere quell’insieme di norme che regolano l’esposizione solare:
  • Conoscere il proprio fototipo ponendo particolare attenzione alle pelli sensibili

  • Esporsi al sole in maniera graduale.

  • Utilizzare prodotti per la protezione solare adeguati
  • Evitare l’esposizione alle radiazioni solari nelle ore tra le 12 e le 17
  • Proteggere gli occhi utilizzando lenti in grado di schermare il passaggio delle radiazioni UVA e UVB
  • Sospendere l’esposizione al sole alla presenza di un arrossamento cutaneo associato a prurito e leggero bruciore
  • Non esporre i bambini al di sotto di un anno alla luce solare e proteggere i bambini tra 1 e 3 anni dall’esposizione al sole durante le ore non consigliate, proteggendoli con creme a schermo totale. Per i bambini più grandi, utilizzare creme ad alto indice protettivo evitando l’esposizione durante le ore più calde


Fonte: Ministero della Salute

Cerca altri articoli
Farmazone by Longo & Paternò srl - Partita IVA 02678410735
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2017 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti riservati.